ECCO QUALI SONO LE 5 CITTÀ PIÙ INQUINATE D’ITALIA

Le principali fonti d’inquinamento nelle città italiane sono traffico, riscaldamento domestico, agricoltura, industrie.

Secondo i dati dell’Agenzia Europea per l’ambiente, sono oltre 400mila le morti premature all’anno causate dall’inquinamento atmosferico e l’Italia si colloca tra i paesi europei peggiori, con più decessi in rapporto alla popolazione (più di 60 mila nel solo 2015).

Nel report di Legambiente col suo rapporto annuale Mal’Aria di città sono indicate le città più inquinate d’Italia. Nel 2018 in ben 55 capoluoghi di provincia sono stati superati i limiti giornalieri previsti dalla legge italiana (in base alle direttive europee) per le polveri sottili o per l’ozono (35 giorni per il Pm10 e 25 per l’ozono). Ecco le città più inquinate:

BRESCIA 150 giorni di sforamento (47 per il Pm10 e 103 per l’ozono)

LODI 149 i giorni di sforamento (78 per il Pm10 e 71 per l’ozono)

MONZA

VENEZIA

ALESSANDRIA

Le regioni in cui le città capoluogo sforano raramente i limiti imposti dalla legge sono Basilicata, Molise, Calabria, Abruzzo, Puglia, Sardegna: quindi Potenza, Catanzaro, L’Aquila, Bari e Cagliari, generalmente non superano i limiti previsti per gli inquinanti atmosferici.
(Visited 478 times, 1 visits today)
Precedente COSA E' LA "FESTA DEI NONNI" E DA DOVE ARRIVA Successivo UFFICIALE: E' QUESTO IL BORGO PIÙ BELLO D'ITALIA